Passa ai contenuti principali

Consiglio 34 per il Business Creativo: i Demoni di un Business Creativo Online

Con la mia piccola pargoletta che cresce di mese in mese, non ho più molto tempo per il blog. Continuo a dedicarmi alla creazione dei miei adorati gioielli ecologici, ma mi resta poco tempo per scrivere altro. E come ogni mamma che si rispetti, mi piace tantissimo scrivere dei progressi di Elena, anche perchè tutto succede così in fretta che non si fa in tempo a ricordare tutto a meno che non si scriva o si fotografi.

Oggi però ho avuto tempo anche per voi e ho preparato un nuovo consiglio creativo che spero vi piaccia. Alcune di voi l'avranno già letto perchè era stato distribuito 1 anno fa in pdf come premio per un concorso. Ora è a disposizione di tutti voi. Buona lettura!


****
Assomiglia tanto alla mia piccola Elena
quando sta per combinare qualcosa....
Cosa assolutamente NON devi fare se vuoi vendere le tue creazioni online.

Esistono delle regole fisse, cose da non fare MAI E POI MAI in un piccolo Business creativo sul web? Spesso si leggono su forum, blog e siti vari tanti consigli, ma tutti misti e poco chiari. Chi ti dice che essere su Facebook è vitale, e chi invece sostiene che è meglio avere un buon blog ben seguito. Chi ti dice che devi postare su Twitter almeno 3 o 4 al giorno e chi invece sostiene che è meglio avere una buona mailing-list di persone davvero interessate a cui inviare newsletter regolari.

Ma allora cosa bisogna davvero fare per riuscire a promuoversi nel web modo corretto? 

E' vero che ogni caso è particolare, ma comunque si possono identificare alcune regole base di DEMONI da evitare !

Proviamo a pensare alla vita quotidiana di chi gestisce un piccolo blog o sito e vende magari su Etsy le proprie creazioni. Non è quasi mai l'attività primaria, si ha un lavoro, una famiglia o gli studi e tante altre attività. E' molto difficile trovare un modo per organizzarsi e dare la giusta priorità alla nostra nascente piccola attività creativa.

"Mi alzo, faccio colazione e accendo il computer. Un breve e veloce occhiata alle e-mail per vedere se ci sono richieste, domande o altro. Poi gestisco la vita quotidiana, figli, marito, casa, lavoro, ecc... ecc.. Quando ho tempo dò di nuovo un'occhiata al pc, controllo di nuovo le e-mail, visito Facebook,
Twitter, Myspace, Blogger ecc. Magari vedo un proposta interessante, una richiesta di collaborazione... uhm sembra interessante, potrebbe essere una nuova opzione per il mio business... però è ora di pranzo. Questa persona che mi ha scritto ha bisogno di aiuto, mi ha chiesto una creazione personalizzata, risponderò velocemente. Poi il pomeriggio tornano i figli, le attività, la casa ecc... OPS avevo alcune domande dai clienti a cui dovevo rispondere e me ne sono dimenticata. Stanno aspettando già dai giorni scorsi. Devo assolutamente rispondere velocemente a tutti. AAAH, ho  rovesciato il caffè sul tavolo! Corro a prendere una spugna, pulisco in fretta. Ritorno al pc. Un'ultima occhiata a Facebook, Twitter, il mio povero Blog trascurato. E' ormai ora di cena e poi
passo un po’ di tempo in famiglia. Tra poco tutti dormiranno e io ho tempo per lavorare un attimo al mio blog e rispondere a quelle domande ancora dimenticate. Un po’ di tranquillità per finire anche la piccola promozione che stavo mettendo in atto, segnalandomi su quei siti interessanti. Cavolo devo smetterla di stare sveglia così fino a tardi. Meglio andare a letto. Metto la testa sul cuscino e... UFFA mi sono dimenticata di pubblicare nuove creazioni! Avevo pensato di fare le foto nuove oggi
pomeriggio ma poi sono tornata i bambini. Farò domani!"

Ecco dunque come può andare. Non ci sono regole né programmazione in questo caso e avere un piccolo business delle proprie creazioni anche solo online può diventare molto impegnativo.
Di seguito quindi ecco alcuni consigli da tenere ben presente e non dimenticare mai.

1) NON devi essere presente su TUTTI i social network possibili, solo per esserci come dicono tutti. Controlla il tuo negozio o il tuo blog almeno per un mese e scopri nelle statistiche da dove proviene la maggior parte degli accessi. Potrebbero NON esserci link diretti da uno o due dei social network che di solito usi, segui e aggiorni. Cerca di concentrarti soprattutto nel tenere aggiornato, vivo e interessante il tuo profilo su un solo social network che davvero ti porta accessi e visite. Gli altri può guardarli anche solo una volta a settimana.

2) Controlla nei forum a cui partecipi che permettono una firma sul tuo profilo, che sotto di essa sia presente il link al tuo sito/negozio/blog. Assicurati soprattutto che i forum che segui NON siamo frequentati dalle stesse persone che incontri poi anche sugli altri social network. I vari canali che "coltivi" sul web devono servirti per ampliare le persone che ti conoscono e che conosceranno così le tue creazioni. Altrimenti tu avrai doppio lavoro di aggiornamento su social network, forum ecc, con il risultato di visite che non aumenterà. Tanto lavoro e tanto tempo per niente.

3) Fai un programmino SCRITTO con tutti i social network, blog, forum e altri canali online a cui partecipi per promuoverti, per mostrare le creazioni, per pubblicare le news ecc. Programma i tuoi accessi quotidiani o settimanali a seconda dell'importanza di ogni sito per il tuo business. Per ogni sito puoi anche impostare un timer che squillerà quando è tempo di cambiare pagina/sito e dedicarti ad altro. Altrimenti la sera si rischia di stare ore e ore su un solo sito senza concludere altro sugli altri canali importanti per la promozione. E' un metodo che può sembrare troppo restrittivo all'inizio ma è molto efficace per ottenere risultati e aver anche tempo per la propria vita quotidiana e per creare.

4) Infine, molto importante, sii sempre te stessa/o. Occupati solo di ciò che riesci davvero a gestire bene, non lasciare che la gestione del tuo business creativo prenda il sopravvento sul tuo tempo libero e che rovini la tua arte creativa.

Buon divertimento! Scrivetemi nei commenti cosa ne pensate... a presto!!

Commenti

  1. ti seguo silenziosamente da anni, devo dire che sei la risorsa piú preziosa dopo tutte le chiacchiere :-) Dopo questo articolo (straverissimo) una domanda: metti una persona che fa tutt'altro, chessó, il magistrato e poi la sera davanti alla tv si rilassa infilando perline e le mette su etsy. Ovviamente non vorrá che appena entrata in un corridoio di tribunale la indichino come infilaperline (sai com'é gli stronxi in genere non vedrebbero l'ora e dire 'fregatene" é solo una bella parola da chi non c'é dentro), quindi non potendo/volendo accedere con nomecognome ai social, che potrebbe fare? cannelle

    RispondiElimina
  2. Ciao Cannelle, grazie per la tua fedeltà nel seguire il mio blog e per i complimenti. Spero davvero che mie info e i consigli ti siano utili. La domanda che mi poni è davvero interessante. Ti preciso fin da subito che per Etsy o anche qualsiasi altra piattaforma per vendere creazioni, puoi benissimo inventarti un nome del tuo shop e del tuo account che sia creativo e soprattutto esplichi la tipologia di oggetti che produci o magari la particolarità. Io ho dato nome al mio blog Atelier del Riuso perchè i miei gioielli sono tutti fatti in materiale di riuso, non compro nulla parte monachelle e fermagli ovviamente. è molto meglio se il nome è creativo. Pensa all'apertura di un negozio di fiori: tu ci etreresti più volentieri se si chiamaesse Mario Rossi o Il Paradiso dei Petali Volanti... ?? Quindi ti confermo che per la tua necessità di stare in incognito e anche per la vena creativa che dovrebbe essere ovunque, va benissimo inventarti uno pseudonimo... fammi sapere cosa sceglierai e verrò a visitarti. Se hai bisogno di altri aiuti, scrivimi pure anche via mail silvia1804@hotmail.com
    A prestissimo!!

    RispondiElimina
  3. Quella che hai descritto sono io!!!!! ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Consiglio 40 per il Business creativo: l'importanza del Packaging

"Per le api i fiori più attraenti sono quelli dai colori più vivaci. Sotto questo aspetto siamo un po’ come le api: siamo attratti da tutti i colori e le forme che spiccano."Quindi ecco il mio nuovo consiglio: fate attenzione al packaging! A volte quando si crea di spende tempo solo x le creazioni e mai x la confezione. Bisogna invece ricordarsi che il modo di presentare e di consegnare la vostra creazione nelle mani del cliente, è altrettanto importante. Pensate ad un packaging accattivante e soprattutto hand made. Nel maketing le confezioni dei prodotti sono progettate per farci desiderare il prodotto all’interno, sono studiate per farci sentire come bambini in un negozio di dolciumi.Ecco alcune idee che spero vi possano dare la giusta ispirazione!  A presto!(Img via Pinterest)

Consiglio 35 per il Business Creativo: Idee per dare i nomi alla tue creazioni

In questo consiglio speciale per il Business Creativo ecco alcuni consigli utili per dare un nome alle tue creazioni.

Prima di tutto sarà meglio specificare che dare un nome ad ogni singola creazione o almeno alle collezioni a tema è molto importante, serve a caratterizzarle, a renderle ancora più uniche e definire al meglio la loro peculiarità. Inoltre dare nomi curiosi può essere utilissimo per iniziare una conversazione col cliente e poter descrivere le tue creazioni a fondo. Quindi dare nomi è utile e divertente, ma può essere più difficile di quello che sembra.

Qui ho raccolto alcuni suggerimenti fondamentali che possono ispirarti:

1- Dare nomi in onore di amici o amiche. Questa tecnica può rivelarsi molto utile perchè anche altre persone con quello stesso nome potrebbero essere attirate ed acquistare la creazione. Inoltre incuriosisce e crea mistero, ancora più se il nome è seguito da un aggettivo, tipo "Amy, la dolce" o "Lucia, temeraria".

2- Puoi creare collez…

Consiglio 23 per un Business Creativo: TANGRAM
FAI-DA-TE PER SVILUPPARE LA CREATIVITA'

E' da un pò che non pubblico i CONSIGLI PER UN BUSINESS CREATIVO. Eravamo rimasti al numero 22 intitolato "9 SUGGERIMENTI PER DIVENTARE UN MIGLIORE VENDITORE ONLINE"(che potete leggere qui) ed ora recupero subito con questo consiglio che spero apprezzerete!

E' qualcosa di speciale scritto anche per festeggiare le mie 36000 visite di settimana scorsa, GRAZIE a chi mi segue!

Un pò di tempo fa vi ho parlato dei MANDALA: colorare un mandala non è semplicemente come colorare un disegno qualsiasi, ma può essere un'esperienza illuminante per ritrovare se stessi. Si tratta di un'attività di meditazione e introspezione, molto rilassante e sorprendentemente efficace per ritrovare l'ispirazione creativa. Chi non li ha ancora scoperti può leggere qui e scaricare il mandala che preferisce da colorare.

Da allora, tengo sempre in un cassetto della mia secretaire personale una busta trasparente con alcuni MANDALA stampati e pronti da colorare. Alcune sere ne sento il biso…