Passa ai contenuti principali

DIARIO DI ELENA: 7 e 8 mesi

- sei andata per la prima volta in altalena e ti piace tantissimo
- per la festa del papà, ti sei fatta fotografare con un cartello con  scritto " AUGURI PAPA' " che poi hai ciucciato di gusto
- per la festa del papà hai assaggiato il budino al cioccolato
- hai imparato ad addormentarti senza poppata alle 21:30 ogni sera da sola
- stai seduta sul seggiolino attaccato al tavolo ma dopo un po' ti stufi
- trovi e afferri piccole cose, bricioline o altro, dal pavimento o dal seggiolone... e subito le infili in bocca
- hai mangiato a pranzo la pappa, tutta intera, senza poppata
- per Pasqua hai ricevuto il tuo primo uovo regalato da nonna Gabriella e hai assaggiato il cioccolato
- per la prima volta, hai fatto passare a mamma e papà alcune notti in bianco, svegliandoti ogni ora e insistendo per una bella poppata!
- sei stata al mare in Liguria e sei tornata un po' abbronzatina
- hai assaggiato zucchine lesse a carote crude
- infili quasi tutto in bocca, assaggi il MONDO!
- giri il polso e ti diverti guardando come si muove
- sai fare PRRRRRRR benissimo
- sbatti mani e piedi nel bagnetto facendo schizzare acqua dappertutto e ti diverti tanto tanto
- riesci ad intrattenerti da sola per quasi 30 minuti sulla sdraietta o sotto la palestrina
- quando riesci ad afferrare qualcosa che desideravi tanto, lo alzi in alto con le braccia al cielo e un sorrisone gigante
- mordicchi qualunque cosa con i tuoi dentini, ora nei hai ben 6, 4 sotto e 2 in arrivo sopra al centro
- quando sei stanca, soprattutto verso sera, cerchi disperatamente la tua mamma con occhioni imploranti di coccole
- quando sei stanca ti addormenti in un attimo, dappertutto, nelle posizoni più strane
- sei stata alla MINIITALIA per il compleanno della mamma, hai fatto un giro sulla ruota panoramica e sulla giostra dei cavallini
- hai visitato l'acquario e i pesci ti sono piaciuti tantissimo
- hai imparato a fare il verso del pesce con la bocca P-P-P-P-P
- sai dire bene MAMMA ma lo dici solo in caso di necessità vera
- riesci a mangiare da sola con le mani piccoli pezzetti di zucchina, banana, pane, mela o biscotto
- adori i biscotti!!!
- sei stata al mare a LIDO DELLE NAZIONI, hai toccato la sabbia (non ne hai avuto paura, come la mamma da piccola e non l'hai voluta assaggiare... sei quindi più coraggiosa e più saggia!)
- hai pucciato piedi e mani nel mare e ti sono piaciuti tanto i pesciolini e il rumore delle onde che ti conciliava il sonno
- hai dormito in spiaggia sotto alla tendina
- hai mangiato di gusto in spiaggia sotto alla tendina
- hai mangiato in gita con vista sulla Valle con i fenicotteri
- sei stata per la prima volta in bici sul seggiolino e hai fatto un giro fino al lago e poi uno nella pineta sul mare
- ti piace tanto suonare il campanello sulla bicicletta
- ti aggrappi, ti arrampichi e ti metti in punta di piedi
- sai afferrare due cose, una per mano
- al mare hai mangiato la prima pappa serale per cena col formaggino
- hai fatto la doccia con papà
- hai fatto il bagno nel canottino
- sei stata sui Tre Ponti di Comacchio ad ammirare il tramonto con mamma
- scuoti i tuoi giochini per farli suonare, sei bravissima con le maracas!!!
- sai soffiare forte con i naso o con la bocca, arricciando tutta la faccina
- eri all'Ikea e hai imparato a fare CIAO con la mano, ora se qualcuno ti saluta tu rispondi con la mano (ma non sempre...)
- sai rotolarti a 360°, dalla pancia alla schiena e ritorno
- ti piace tanto fare BUUUUU-CETTA e sai nasconderti da sola e fare la sorpresa da sola
- sai fare molteplici tipi di pernacchie con la lingua o senza lingua, con vari ritmi e suoni (sembra che fai del RAP!)
- vuoi assaggiare qualsiasi cibo stiamo mangiando
- assaggi spesso anche i tuoi piedi e ti piace tanto il tuo alluce ciocciottino
- ti piace sfogliare giornali, adori la carta che fruscia
- succhi le dita se non trovi il ciuccio
- sai portare il ciuccio alla bocca, anche se ogni tanto ciucci il manico!
- vuoi sempre giocare con qualsiasi cosa che NON sia un gioco e chiunque altro abbia un mano: telecomandi, cellulari, telefoni, chiavi, occhiali...
- ti piace stare in piedi e "camminare" con qualcuno che ti sostiene
- stare in piedi è ciò che ti rende più felice!!! stare seduta ti fa disperare...
- ti piace fare "gorgheggi" e varie sillabe (MA, BA, BLA, PA, MU, LE, UCA, UGA, GA, GHE) anche a voce molto MOLTO alta!
- ridi tantissimo, forte, di gusto e soffri il solletico
- bevi benissimo dal tuo bicchierino col beccuccio, non hai mai provato un biberon e forse non ne avrai mai bisogno
- sai che la mamma ha il latte e gli altri no, tiri la maglietta di mamma quando vuoi succhiare e ti intrufoli cercando la pelle e il profumo di mamma con la bocca, con le mani e con tutta la testa
- stai stare seduta da sola per alcuni momenti, prima di cadere di lato come una torre di Pisa
- metti sempre tutto in bocca
- ti piacciono sempre i giretti all'aperto
- sai dire "MAMAMAMAMAMAMAMMMMMMMMMMA"
- ti piace viaggiare in auto, non ti lamenti troppo nel tuo seggiolino, mangi, dormi, giochi in viaggio e guardi interessata in mondo che passa fuori dal finestrino o la notte che arriva con le sue luci
- stai seduta comoda sul seggiolone e giochi bene con i 7 NANI che trovi sempre lì pronti per te
- per la festa della mamma abbiamo fatto un bel giro in bici sul fiume, sei stata bravissima nel seggiolino col caschetto, hai fatto anche un pisolino!
- sai dire quasi PAPA' o BABA'

Commenti

Post popolari in questo blog

Consiglio 40 per il Business creativo: l'importanza del Packaging

"Per le api i fiori più attraenti sono quelli dai colori più vivaci. Sotto questo aspetto siamo un po’ come le api: siamo attratti da tutti i colori e le forme che spiccano."Quindi ecco il mio nuovo consiglio: fate attenzione al packaging! A volte quando si crea di spende tempo solo x le creazioni e mai x la confezione. Bisogna invece ricordarsi che il modo di presentare e di consegnare la vostra creazione nelle mani del cliente, è altrettanto importante. Pensate ad un packaging accattivante e soprattutto hand made. Nel maketing le confezioni dei prodotti sono progettate per farci desiderare il prodotto all’interno, sono studiate per farci sentire come bambini in un negozio di dolciumi.Ecco alcune idee che spero vi possano dare la giusta ispirazione!  A presto!(Img via Pinterest)

Consiglio 35 per il Business Creativo: Idee per dare i nomi alla tue creazioni

In questo consiglio speciale per il Business Creativo ecco alcuni consigli utili per dare un nome alle tue creazioni.

Prima di tutto sarà meglio specificare che dare un nome ad ogni singola creazione o almeno alle collezioni a tema è molto importante, serve a caratterizzarle, a renderle ancora più uniche e definire al meglio la loro peculiarità. Inoltre dare nomi curiosi può essere utilissimo per iniziare una conversazione col cliente e poter descrivere le tue creazioni a fondo. Quindi dare nomi è utile e divertente, ma può essere più difficile di quello che sembra.

Qui ho raccolto alcuni suggerimenti fondamentali che possono ispirarti:

1- Dare nomi in onore di amici o amiche. Questa tecnica può rivelarsi molto utile perchè anche altre persone con quello stesso nome potrebbero essere attirate ed acquistare la creazione. Inoltre incuriosisce e crea mistero, ancora più se il nome è seguito da un aggettivo, tipo "Amy, la dolce" o "Lucia, temeraria".

2- Puoi creare collez…

Collage Autunnale

E' iniziato l'autunno... è forse la mia stagione preferita (ma ad ogni inizio stagione dico sempre la stessa cosa e mi entusiasmo!). Nuova stagione e nuovo inizio. Ho creato una novità per il blog: un COLLAGE dedicato alla creatività, alle stagioni, ad un tema, ai miei gioielli e quant'altro mi verrà in mente. Spero ci piaccia. Io creerò questi collage e li collezionerò in un piccolo album come raccolta di idee.

Vi presento questo primo collage che riguarda ovviamente l'autunno, che per me è la stagione delle foglie che cadono, le zucche, le sciarpe calde, le torte appena sfornate, le riunioni famigliari parlando dei programmi per l'inverno. Cliccate sull'immagine per vedere i dettagli.


Raccolgo le foglie colorate le faccio seccare
dentro a vecchi libroni e poi creo ghirlande e bigliettini per i pacchi di Natale. Quest'anno proverò una cosa nuova, ossia dipingere sulle foglie essicate. Chi vuole provare può leggere questo tutorial cliccando qui.

Forse prepa…