Passa ai contenuti principali

La cucina della nostra mansarda

Ho deciso di iniziare il tour dell'arredamento della nostra mansarda dalla cucina, perchè è sempre il cuore della casa. Soggiorno e cucina sono in un grande locale unico, diviso da una semi-parete e molto illuminato grazie al bellissimo lucernario. C'è una bellissima curva sul pavimento creata dal pavimento in cotto della cucina che divide (e decora) dal parquet del soggiorno.

Quando siamo entrati in casa cucinavamo con il fornelletto da campeggio, e cenavamo sul parquet in soggiorno. Sono stati dei pic-nic fantastici, molto romantici. La cucina è arrivata il 30 dicembre 2010, giusto in tempo per il cenone di Capodanno.


Montaggio cucina, l'unica cosa che non abbiamo costruito noi

La prima cena! cucinata ancora con i pentolini del campeggio.
Sulla destra c'è ancora il buco lasciato per la lavastoviglie.
Qui non c'era ancora il frigorifero, abbiamo tenuto un bel cesto
sul balcone per un mesetto. A dicembre - gennaio il balcone
diventa un ottimo sostituto del frigorifero.
Solo che alla mattina facevamo la conta per sorteggiare
chi tra i due doveva uscire a prendere il latte.
Ecco una bella foto dei fornelli con
la mia adorata pentola WOK. 
Abbiamo iniziato a caratterizzare la cucina con piccoli tocchi di blu e azzurro, un pò di ispirazione nordica-svedese. Ci piace molto la nostra cucina semplice e bianca, con il grande e utile top in legno di rovere. Però il colore non poteva mancare e invece dei soliti giallo, arancio (che ultimamente vedo un pò troppo spesso nelle cucine italiane) a noi è piaciuto molto questa idea FRESCA dell'azzurro.

Sopra alla cucina c'è un meraviglioso lucernario,
il più grande della casa, che illumina tutto il tavolo
da pranzo. E' bellissimo d'estate chiaccherare dopo
cena senza dover accendere la luce, sfruttando il
bagliore naturale della luna.
Frigorifero arrivato finalmente. E' stato
posizionato nell'angolo lasciato libero per lui.

Iniziamo di nuovo i lavori, questa volta però è estate, luglio. Dopo il matrimonio (25 giugno 2010) ci siamo messi al lavoro per ultimare la casa. In cucina abbiamo aggiunto i pensili mancanti e verniciato due pareti di un bel color azzurro cielo, fresco e pulito. Per dare un tocco un pò "scandinavo" alla cucina che è caratterizzata dai colori bianco latte e legno.

Un messaggio d'amore che resterà per sempre
sotto lo strato di vernice azzurra.
NON SI VEDE MA C'E'

Ecco uno scorcio del risultato finale. Abbiamo anche preso
i nostri vini preferiti per rifornire la mini cantinetta.
Lavori finiti (più o meno ...)
Ci piace molto perché siamo riusciti a farci stare il tavolo da pranzo (così da non dover magiare in soggiorno sul parquet, come facevano i precedenti proprietari) e inoltre abbiamo tanto spazio per cucinare anche insieme.

Commenti

Post popolari in questo blog

Consiglio 40 per il Business creativo: l'importanza del Packaging

"Per le api i fiori più attraenti sono quelli dai colori più vivaci. Sotto questo aspetto siamo un po’ come le api: siamo attratti da tutti i colori e le forme che spiccano."Quindi ecco il mio nuovo consiglio: fate attenzione al packaging! A volte quando si crea di spende tempo solo x le creazioni e mai x la confezione. Bisogna invece ricordarsi che il modo di presentare e di consegnare la vostra creazione nelle mani del cliente, è altrettanto importante. Pensate ad un packaging accattivante e soprattutto hand made. Nel maketing le confezioni dei prodotti sono progettate per farci desiderare il prodotto all’interno, sono studiate per farci sentire come bambini in un negozio di dolciumi.Ecco alcune idee che spero vi possano dare la giusta ispirazione!  A presto!(Img via Pinterest)

Consiglio 35 per il Business Creativo: Idee per dare i nomi alla tue creazioni

In questo consiglio speciale per il Business Creativo ecco alcuni consigli utili per dare un nome alle tue creazioni.

Prima di tutto sarà meglio specificare che dare un nome ad ogni singola creazione o almeno alle collezioni a tema è molto importante, serve a caratterizzarle, a renderle ancora più uniche e definire al meglio la loro peculiarità. Inoltre dare nomi curiosi può essere utilissimo per iniziare una conversazione col cliente e poter descrivere le tue creazioni a fondo. Quindi dare nomi è utile e divertente, ma può essere più difficile di quello che sembra.

Qui ho raccolto alcuni suggerimenti fondamentali che possono ispirarti:

1- Dare nomi in onore di amici o amiche. Questa tecnica può rivelarsi molto utile perchè anche altre persone con quello stesso nome potrebbero essere attirate ed acquistare la creazione. Inoltre incuriosisce e crea mistero, ancora più se il nome è seguito da un aggettivo, tipo "Amy, la dolce" o "Lucia, temeraria".

2- Puoi creare collez…

Consiglio 23 per un Business Creativo: TANGRAM
FAI-DA-TE PER SVILUPPARE LA CREATIVITA'

E' da un pò che non pubblico i CONSIGLI PER UN BUSINESS CREATIVO. Eravamo rimasti al numero 22 intitolato "9 SUGGERIMENTI PER DIVENTARE UN MIGLIORE VENDITORE ONLINE"(che potete leggere qui) ed ora recupero subito con questo consiglio che spero apprezzerete!

E' qualcosa di speciale scritto anche per festeggiare le mie 36000 visite di settimana scorsa, GRAZIE a chi mi segue!

Un pò di tempo fa vi ho parlato dei MANDALA: colorare un mandala non è semplicemente come colorare un disegno qualsiasi, ma può essere un'esperienza illuminante per ritrovare se stessi. Si tratta di un'attività di meditazione e introspezione, molto rilassante e sorprendentemente efficace per ritrovare l'ispirazione creativa. Chi non li ha ancora scoperti può leggere qui e scaricare il mandala che preferisce da colorare.

Da allora, tengo sempre in un cassetto della mia secretaire personale una busta trasparente con alcuni MANDALA stampati e pronti da colorare. Alcune sere ne sento il biso…