Passa ai contenuti principali

TESTIMONIANZA Joja's Shopping Blog

Preferisco che siano gli altri a recensire e "giudicare" il mio lavoro.
Dunque, se non hai mai letto una GUIDA dell'Atelier del Riuso ecco una TESTIMONIANZA che ti sarà molto utile.


Come vendere su Etsy.com



Diverse volte in questo blog ho parlato di Etsy.com, della quantità e qualità dei prodotti, del fatto che sia un portale che mette in rete produzioni creative provenienti da tutto il mondo, e della particolarità dei pezzi unici che si possono acquistare, come l’anello vintage di cui ho scritto due giorni fa.



Bene, oggi vorrei invece raccontarvi Etsy ‘da dentro’ con un’intervista a Silvia che gestisce su Etsy.com lo shop “Atelier del riuso”, in modo che possiate farvi un’idea, sapere qualcosa di più di questo mondo e magari -perché no- aprire uno shop virtuale per le vostre creazioni.
Ciao Silvia, raccontaci qualcosa di te.

Mi chiamo Silvia, ho 28 anni, vivo in un paesino in mezzo alla campagna nella provincia di Varese. Sono laureata in Disegno Industriale e lavoro come designer. Faccio un lavoro creativo che mi diverte molto. Mi occupo anche di web marketing, una materia che mi appassiona tantissimo e che coltivo e studio anche nel tempo libero.
Qualche anno fa a causa di un infortunio non ho potuto camminare per 10 mesi. La mia creatività si sentiva in trappola e da lì
ho iniziato a creare i miei gioielli ecologici, con ciò che trovavo in giro. Non potendo andare per negozi a comprare perline preziose, fili colorati o materiali apposta per i bijoux, mi sono ingegnata per creare qualcosa di davvero originale riutilizzando solo ciò che avevo a mia disposizione.
Dopo un po’ di esperimenti sono riuscita a trovare il mio stile, ho iniziato a vendere i miei gioielli, spesso partecipando a mercatini dell’artigianato nella zona, infine, facendo ricerche su internet, ho scoperto Etsy.

Commenti

Post popolari in questo blog

Consiglio 40 per il Business creativo: l'importanza del Packaging

"Per le api i fiori più attraenti sono quelli dai colori più vivaci. Sotto questo aspetto siamo un po’ come le api: siamo attratti da tutti i colori e le forme che spiccano."Quindi ecco il mio nuovo consiglio: fate attenzione al packaging! A volte quando si crea di spende tempo solo x le creazioni e mai x la confezione. Bisogna invece ricordarsi che il modo di presentare e di consegnare la vostra creazione nelle mani del cliente, è altrettanto importante. Pensate ad un packaging accattivante e soprattutto hand made. Nel maketing le confezioni dei prodotti sono progettate per farci desiderare il prodotto all’interno, sono studiate per farci sentire come bambini in un negozio di dolciumi.Ecco alcune idee che spero vi possano dare la giusta ispirazione!  A presto!(Img via Pinterest)

Consiglio 35 per il Business Creativo: Idee per dare i nomi alla tue creazioni

In questo consiglio speciale per il Business Creativo ecco alcuni consigli utili per dare un nome alle tue creazioni.

Prima di tutto sarà meglio specificare che dare un nome ad ogni singola creazione o almeno alle collezioni a tema è molto importante, serve a caratterizzarle, a renderle ancora più uniche e definire al meglio la loro peculiarità. Inoltre dare nomi curiosi può essere utilissimo per iniziare una conversazione col cliente e poter descrivere le tue creazioni a fondo. Quindi dare nomi è utile e divertente, ma può essere più difficile di quello che sembra.

Qui ho raccolto alcuni suggerimenti fondamentali che possono ispirarti:

1- Dare nomi in onore di amici o amiche. Questa tecnica può rivelarsi molto utile perchè anche altre persone con quello stesso nome potrebbero essere attirate ed acquistare la creazione. Inoltre incuriosisce e crea mistero, ancora più se il nome è seguito da un aggettivo, tipo "Amy, la dolce" o "Lucia, temeraria".

2- Puoi creare collez…

Consiglio 23 per un Business Creativo: TANGRAM
FAI-DA-TE PER SVILUPPARE LA CREATIVITA'

E' da un pò che non pubblico i CONSIGLI PER UN BUSINESS CREATIVO. Eravamo rimasti al numero 22 intitolato "9 SUGGERIMENTI PER DIVENTARE UN MIGLIORE VENDITORE ONLINE"(che potete leggere qui) ed ora recupero subito con questo consiglio che spero apprezzerete!

E' qualcosa di speciale scritto anche per festeggiare le mie 36000 visite di settimana scorsa, GRAZIE a chi mi segue!

Un pò di tempo fa vi ho parlato dei MANDALA: colorare un mandala non è semplicemente come colorare un disegno qualsiasi, ma può essere un'esperienza illuminante per ritrovare se stessi. Si tratta di un'attività di meditazione e introspezione, molto rilassante e sorprendentemente efficace per ritrovare l'ispirazione creativa. Chi non li ha ancora scoperti può leggere qui e scaricare il mandala che preferisce da colorare.

Da allora, tengo sempre in un cassetto della mia secretaire personale una busta trasparente con alcuni MANDALA stampati e pronti da colorare. Alcune sere ne sento il biso…